Museo Pecci 2016
Prato

        

Museo Pecci 2016
Prato

        

A Prato, piccola città un tempo parte importante della manifattura tessile italiano, è da poco stato completato l’avveniristico ampliamento del nuovo Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci a forma di navicella spaziale che presenta la mostra La fine del mondo. Oltre 50 artisti internazionali ci spingono a vedere il nostro presente da lontano. Un’esperienza molto interessante e particolarmente toccante durante la quale è possibile sperimentare la sensazione di vedersi proiettato a qualche migliaio di anni luce di distanza.

Molti lavori di natura diversa, spesso da attraversare, da sentire fisicamente: musica, teatro, cinema, architettura e danza contribuiscono a costruire una narrazione immersiva e coinvolgente. Particolarmente toccante l’opera di Bjork, con una musica che ti entra dentro. Un percorso interiore martellante, intenso, provante, ma attraverso cui si arriva lasciare andare il passato e a rinascere come nuova energia.



Pico Communications Logo